Ufficio stampa - Comunicazione - Music consultant & PR

Cemento Atlantico pubblica “Bamboo Burma Street (Lorenzo BITW Remix)”, in uscita oggi 7 luglio 2023 per Bronson Recordings con nuovo video

Cemento Atlantico pubblica il nuovo remix di Bamboo Burma Street, realizzato da Lorenzo BITW e in uscita oggi 7 luglio 2023 per Bronson Recordings. Secondo remix estivo dopo Blade Runner Zero (Mono Han Delhi Streets Remix), anche Bamboo Burma Street era uno dei brani contenuti in origine nell’album viaggio d’esordio electro-world Rotte Interrotte, uscito in CD, digitale e vinile nell’estate 2021, sempre per Bronson Recordings.

Cemento Atlantico è il progetto discografico del producer e DJ romagnolo Alessandro “ToffoloMuzik” Zoffoli, ideato tra il 2020 e il 2021, in un silenzio orfano del peregrinare e delle condivisioni sociali, a causa del lockdown dovuto alla pandemia da Covid 19.

Rotte Interrotte nasceva dall’esigenza di tradurre in musica le esperienze di viaggio vissute da Zoffoli negli ultimi anni: Marocco, Vietnam, Perù, Cambogia, Colombia, India, Guatemala, Myanmar. Ai confini del mondo. Il suono che riempie la nostra quotidianità spesso viene subito come un sottofondo scontato, ma in realtà tutti i suoi connotati si possono sviscerare e ordinare fino a crearne una melodia. Senza ombra di dubbio la soglia di attenzione dell’ascoltatore si alza trovandosi nella dimensione dello spostamento, in immersione in culture differenti da quella di appartenenza. Muovendosi su tali coordinate, Cemento Atlantico ha rubato field recording, sample e frammenti alla natura, alla storia, alla strada e ai luoghi sacri. Emozioni incise nella mente con mezzi di registrazione occasionali, successivamente manipolate tramite l’elettronica e la costruzione ritmica creando un melting-pot sonoro e culturale unico e contemporaneo.

A proposito di Bamboo Burma Street, Zoffoli ricorda: “Ho visitato il Myanmar nel 2019 e sono sprofondato negli occhi e nei sorrisi dei suoi abitanti, un popolo umile, devoto e accogliente come mai avevo incontrato prima. Due anni dopo, tutto ha cambiato forma, un colpo di stato militare ha rovesciato il governo e arrestato Aung San Suu Kyi (premio Nobel per la Pace e leader della National League for Democracy). I militari hanno oscurato Internet e le reti di telefonia mobile, abbandonando e sopprimendo ogni diritto dei cittadini. Da quel giorno, sono scaturiti sanguinosi scontri a fuoco e rappresaglie. Il mio pensiero va al popolo stupendo che ho avuto l’onore di conoscere. Le percussioni di legno di bamboo e le voci contenute originariamente in questo brano, appartenenti  a tre bambini, furono registrate in una strada di Yangon. L’outro è una protesta pro-democratica dei pescatori del lago Inle, risalente a marzo del 2021. Ciò che mi auguro per loro è solo la pace“.

Lorenzo BITW spiega le scelte relative al remix di Bamboo Burma Street: “Ho sperimentato vari BPM prima di capire che i campioni funzionavano meglio velocizzati, mi sono immaginato questo remix come se raccontasse una tradizione antica ma suonasse in un club del futuro“. Lorenzo BITW, producer e DJ, è nato e cresciuto a Roma, ma il luogo d’adozione della sua musica è il mondo. Il suo  sound fa della contaminazione tra ritmi e linguaggi la prerogativa fondante: imprevedibile e istrionico, attento e sensibile alle diverse sfumature del dancefloor, il suo approccio cross-genre lo ha portato nel corso degli anni alla corte di label internazionali come Future Bounce, Friends of Friends, Enchufada e Ninja Tune, che ha inserito due brani inediti di Lorenzo BITW, Testa e Caracalla Dub, all’interno della compilation Sweaty Beats, realizzata per il catalogo di Ninja Tune Production Music, divisione library della label. Sin dall’inizio del suo percorso Lorenzo BITW ha costruito la sua ricerca captando, da un lato, le vibes più stimolanti provenienti da oltreconfine, mantenendo uno sguardo aperto, partecipando in prima persona all’evoluzione di quella che oggi viene etichettata come global club music; dall’altro lato, non si è mai staccato dalle sue radici, attivando partnership con alcuni tra i più talentuosi artisti/producer italiani di nuova generazione, giocando con la scelta di titoli iconici per i suoi brani, chiari riferimenti all’universo capitolino. Un’attitudine che lo ha reso riconoscibile e gli ha permesso di ricevere numerose attenzioni, attestandosi nei palinsesti di radio come BBC 1Xtra, NTS, Worldwide FM e rendendolo uno degli esempi più virtuosi tra gli artisti italiani d’esportazione.

Zoffoli racconta in merito alla collaborazione: “Seguo Lorenzo BITW da diversi anni, trovo che il suo modo di trattare il suono sia un marchio molto originale, adoro la sua ricerca di matrice globale e al contempo futurista. Appena l’ho contattato, ha scelto di muoversi sui racconti di Bamboo Burma Street senza esitare e con mio immenso piacere. Si è approcciato al remix focalizzandosi sul canto dei bambini che registrai a Yangon. Il concetto di partire da un Paese e dal suono fotografato nello stesso, per me è molto importante. Trovo infatti essenziale all’interno del mio progetto che il field recording sia il reale cuore pulsante di ogni brano e non un semplice souvenir etnico da incollare su un beat. Lorenzo, con il suo pensiero, ha colpito nel segno“.

 

ALTRE NEWS

Martin Bisi e Live Skull: due grandi ritorni da New York, con i rispettivi nuovi album in uscita l’8 novembre 2019 su Bronson Recordings

Due nuovi dischi-evento, da New York, in uscita l’8 novembre 2019 via Bronson Recordings con distribuzione Audioglobe. Il celebre producer newyorkese post-punk Martin Bisi è in procinto… Leggi Tutto

Be Forest: la session per Audiotree, Chicago, è disponibile su YouTube, Spotify, Apple Music…

Durante il lungo tour statunitense dal quale sono appena tornati, nel frattempo già ripartiti con i concerti italiani a supporto di Knocturne, i Be Forest… Leggi Tutto

Drone San: post-jazz per post-umani nell’omonimo album d’esordio in uscita il 14 gennaio 2022, anticipato oggi dal nuovo singolo “Snob Pineapple”

C’è un nuovo oggetto sonoro non identificato all’orizzonte. Il suo nome è Drone San, progetto dei musicisti e compositori Nicola Pedroni e Andrea Sanna, al primo album omonimo in uscita il 14… Leggi Tutto